Strutture a rischio

Si intendono strutture a rischio di incendio elevato tutti quei luoghi di lavoro o parte di essi, in cui per la presenza di sostanze altamente infiammabili e/o per le condizioni dei locali e/o delle condizioni di esercizio, sussistono notevoli probabilità di sviluppo di incendi e nella fase iniziale forti probabilità di propagazione di fiamme, ovvero non è possibile la classificazione come luogo a rischio di incendio basso o medio. 

A titolo esemplificativo e non esaustivo si riporta un elenco di attività da considerare ad elevato rischio di incendio:

  • industrie e depositi di cui gli articoli 4 e 6 del DPR n. 175/1988, e successive modifiche ed integrazioni;
  • fabbriche e depositi di esplosivi;
  • centrali termoelettriche;
  • impianti di estrazione di oli minerali e gas combustibili;
  • impianti e laboratori nucleari;
  • depositi al chiuso di materiali combustibili aventi superficie superiore a 20.000 m2;
  • attività commerciali e/o espositive con superficie aperta al pubblico superiore a 10.000 m2;
  • scali aeroportuali, infrastrutture ferroviarie e metropolitane;
  • alberghi con oltre 200 posti letto;
  • ospedali, case di cura e case di ricovero per anziani;
  • scuole di ordine e grado con oltre 1000 persone presenti;
  • uffici con oltre 1000 dipendenti;
  • cantieri temporanei o mobili in sotterraneo per la costruzione, manutenzione e riparazione di gallerie, caverne, pozzi ed opere simili di lunghezza superiore a 50m;
  • cantieri temporanei o mobili ove si impiegano esplosivi. 
Il servizio antincendio di Ok-Gol offre soluzioni personalizzabili per completare le misure tecniche di sicurezza antincendio previste dal D.M. del 10 marzo 1998, prevenendo situazioni di rischio e assicurando l’immediato intervento in caso di incendio.